La Tarlatana

Il laboratorio apre nel 1991 e dal 1994 è situato nell'attuale sede nel vecchio ghetto ebraico. Qui le suggestioni di Daniela Collina prendono vita sulle lastre di rame utilizzando le tecniche tradizionali dell'incisione. L'acquaforte, l'acquatinta, le impressioni a cera molle si mescolano in una continua ricerca e sperimentazione. La stampa a mano riversa sui fogli di carta pregiata che escono dal vecchio torchio Bendini i colori e le patine che rendono ogni esemplare unico.

Opere: