Caricatori solari: tutte le tipologie, cosa sono e perché usarli

Quando si è fuori per qualsiasi tipo di spostamento, in viaggio o per lavoro, l’assillo più stringente è il pensiero fisso che possa scaricarsi la batteria dello smartphone o del laptop. Per tutto il tempo si va in paranoia e non si fa altro che cercare ovunque con gli occhi una presa fissa come un’oasi nel deserto. Oggi c’è un rimedio per liberarsi da questa schiavitù e risolvere il problema di ricaricare ovunque, senza corrente, telefonino o tablet. E’ il caricatore solare, un piccolo ma ormai indispensabile dispositivo per chi si muove spesso e vive outdoor, che dà la possibilità di ricaricare il proprio device anche se si è all’aperto e fuori dal mondo. Finalmente liberi dalla ‘fissa’ delle spine di corrente, con i caricabatterie solari si può finalmente ritrovare la libertà perduta e muoversi ovunque senza paura di improvvisi… Leggi Tutto

Scaldabagni, pro e contro dei modelli elettrici istantanei

Quali sono i pro e i contro degli scaldabagni elettrici istantanei? Cerchiamo di scoprirlo insieme in questa breve guida alla conoscenza di questo utilissimo elettrodomestico fra i più venduti e presenti in bagno o in cucina, complice il restyling degli ultimi modelli che sfoggiano forme ridimensionate che ne permettono la collocazione anche in un fazzoletto di muro, anche sopra il lavello, e garantiscono performance altamente tecnologiche. I punti forti dei boiler elettrici istantanei sono rappresentati proprio dalla facilità di installazione e dall’autonomia nell’accensione o spegnimento solo quando si ha bisogno di acqua calda, non disponendo di serbatoi di accumulo idrico. Attenzione, però, al carico elettrico, in quanto se si attivano in concomitanza con altri elettrodomestici in funzione si corre il rischio che scatti il salvavita. Ma quanto conviene usare uno scaldabagno elettrico istantaneo in fatto di consumi? Non c’è… Leggi Tutto

Utilizzare gli elettrostimolatori per combattere le nevralgie

L’elettrostimolazione è formata da una serie di terapie che sfruttano delle correnti elettriche per andare a trattare diversi tipi di problemi e patologie. Negli ultimi anni in particolare, le applicazioni delle terapie di elettrostimolazione sono aumentate sempre più, tanto che attualmente queste terapie vengono sfruttate in tantissimi settori diversi e anche in campo medico e riabilitativo. In effetti, col proseguire degli studi su queste terapie, si è notato che applicandole a varie patologie, spesso di natura anche dolorosa, si possono ottenere degli ottimi risultati, specialmente per quello che concerne il dolore causato da determinate malattie che possono essere trattate. Parlando nel dettaglio di trattamento del dolore, le terapie di elettrostimolazione più sfruttate, sopratutto per le patologie dolorose o eventuali stati infiammatori che coinvolgono muscoli, fibre muscolari e tendini, sono sicuramente le terapie TENS. Le TENS sono terapie di elettrostimolazione che… Leggi Tutto

Misuratore di pressione: differenza tra modello analogico e digitale

Il misuratore di pressione è uno strumento che fino a qualche annetto fa conoscevamo principalmente perchè lo utilizzava il nostro medico, o magari perché veniva usato in ospedale o dagli infermieri, insomma in contesti professionali. Oggi come oggi invece, grazie al fatto che sono nati tantissimi modelli di misuratore di pressione che sono adatti anche ad un utilizzo domestico e se vogliamo amatoriale, questi strumenti sono diventati molto più popolari e infatti si possono trovare ormai nella maggior parte delle case, o perlomeno nelle case di chi, per un motivo o per l’altro, ha la necessità di misurare spesso la pressione. Questi strumenti sono pensati infatti per essere utilizzati da tutti coloro che devono tenere sempre sotto controllo la pressione sanguigna. Ci sono infatti soggetti che, a causa di patologie o problemi di salute di vario genere, devono tenere costantemente… Leggi Tutto

Giochi di legno: preferenze per fasce di età

Quanti anni deve avere un bambino per potergli regalare un giocattolo di legno? Non c’è una sola risposta a questa domanda, se non dire in generale che un gioco di legno, a seconda della tipologia, naturalmente, può essere regalato a un neonato di due mesi come a un ragazzino di 10 o più anni, ma potremmo aggiungere anche a ‘bambini’ di 90 anni. Entrando più nello specifico, vediamo quali giochi possono adattarsi meglio in base alle fasce di età. Per bebè da 0 a 3 anni si consigliano giochini semplici da afferrare, come cerchi o sonagli, di varie forme e colori. Più elaborati i giochi in legno per bimbi tra i 5 e i 10 anni, spesso simulatori di oggetti di uso quotidiano, come frutta e verdura, ma anche trenini, animaletti, macchinine e altro.  Per pre-adolescenti e adolescenti fra i… Leggi Tutto